Contemplazione

[Salvador Dalì – Ragazza alla finestra]

Osservando questo dipinto di Dalì del 1925, quando l’artista non è ancora famoso e non è ancora entrato nel suo periodo surrealista, la prima curiosità che mi solletica riguarda l’identità della ragazza di spalle e subito dopo mi chiedo perché ha scelto di dipingere la schiena del soggetto e non il suo volto?

La risposta al primo quesito la risolvo in fretta: si tratta di Aña Maria, la sorella di Dalì che nel dipinto ha 17 anni e si affaccia alla finestra della casa dei Dalì a Cadaqués, in Spagna.

Sul perché della schiena, invece, posso soltanto fare qualche supposizione. Questo quadro sembra voler nascondere l’identità della modella e raccontarci uno spicchio di vita della sconosciuta senza disturbarla. In modo discreto ed educato l’artista conduce l’attenzione di chi osserva non soltanto sulla bella ragazza mora di spalle, ma piuttosto sul paesaggio che si apre oltre la finestra incorniciato da un interno domestico sulle medesime tonalità del blu, regalandoci il tempo della contemplazione e della calma.

Sottovoce.